SALUTE E BENESSERE – SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE- EDUCAZIONE CIVICA

L’insegnamento delle scienze motorie e sportive costituisce un ambito essenziale per favorire negli studenti il perseguimento di un equilibrato sviluppo e un consapevole benessere psico-fisico.
Non a caso è previsto che tale insegnamento concorra a far conseguire allo studente, al termine del percorso scolastico , risultati di apprendimento che lo mettono in grado di avere
consapevolezza dell’importanza che riveste la pratica dell’attività motoria – sportiva “per il
benessere individuale e collettivo e di saperla esercitarla in modo efficace”.

Si tratta di una prospettiva finalizzata a valorizzare la funzione educativa e non meramente addestrativa delle scienze motorie e sportive.
Dato che tuttavia nell’obbligo di istruzione non sono indicate specifiche competenze al riguardo, può essere opportuno segnalare, nel rispetto dell’autonomia scolastica e didattica, alcune concrete conoscenze e abilità perseguibili al termine del percorso degli studi .
Esse riguardano non solo aspetti collegati alla pratica motoria e sportiva, come ad esempio quelli relativi all’esecuzione di corrette azioni motorie, all’uso di test motori appropriati o ai principi di valutazione dell’efficienza fisica, ma anche quelli relativi alla consapevolezza del ruolo culturale ed espressivo della propria corporeità in collegamento con gli altri linguaggi.
Inoltre in questo insegnamento assume speciale rilevanza la dimensione delle competenze sociali o trasversali, in particolare quelle collegabili all’

EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA

tra cui si possono prevedere fin dall’ iniziò degli studi le seguenti :

Utilizzare le regole sportive come strumento di convivenza civile

Partecipare alle gare scolastiche, collaborando all’organizzazione dell’attività sportiva anche in compiti di arbitraggio e di giuria

Riconoscere e osservare le regole di base per la prevenzione degli infortuni adottando
comportamenti adeguati in campo motorio e sportivo.

Il Fair Play

Il fair play (“gioco corretto”) è molto più che gio­care lealmente. Esso comprende una serie di re­gole dettate da un codice di comportamento che mette al primo posto il rispetto di se stessi, degli altri e delle regole, oltre agli ideali dell’amicizia e dello spirito sportivo

Riconoscere comportamenti di base funzionali al mantenimento della propria salute

  • Sul piano metodologico, il percorso didattico – in coerenza con queste valenze educative – è finalizzato a colmare eventuali lacune nella formazione di base, ma soprattutto a valorizzare le
    potenzialità di ogni studente in ordine alla integralità del proprio sviluppo. Qui di seguito vengono postati alcuni video interessanti per spunti di riflessione e approfondimento .

GRIGLIA  DI VALUTAZIONE

EDUCAZIONE CIVICA e SCIENZE MOTORIE

  COMPETENZE E ASSI PORTANTILIVELLI DI APPRENDIMENTOVALUTAZIONI
FAIR PLAY

EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA
1 .Rispetto delle regole, autonomia, autocontrollo e responsabilità ̀  
2. Utilizza le regole sportive come strumento di convivenza civile    
 3.Riconosce e osserva le regole di base per la prevenzione degli infortuni adottando
comportamenti adeguati in campo motorio e sportivo.  
10 = corretto, autonomo, collaborativo e responsabile. Leader positivo
9 = corretto, positivo, collaborativo e disponibile
8 = generalmente corretto e disponibile, positivo
7 = non sempre corretto, adeguato e
non sempre collaborativo
6 = poco corretto e poco controllato, selettivo e poco disponibile
5 = scorretto, non controllato, conflittuale. Leader negativo
IMPEGNO1.. Mostra interesse, motivazione, continuità̀ , di ruoli/incarichi e disponibilità̀ ad organizzare)  
2.  Partecipa alle gare scolastiche e alle attività  sportive proposte  
3 . Collabora all’organizzazione dell’attività sportiva anche in compiti di arbitraggio e di giuria  
4. Partecipa attivamente, con spirito collaborativo e democratico, alla vita della comunità scolastica rispettando tutte le regole
.  
10 = costruttivo, motivato, costante, determinato e propositivo
9 = efficace, regolare, costante e propositivo  
8 = regolare e attivo, costante e pertinente
7 = regolare, quasi sempre costante e pertinente, essenziale
6 = dispersivo, settoriale, discontinuo e scarsa capacità di assumere ruoli/incarichi
5 = dispersivo, demotivato, discontinuo, passivo
  SALUTE E BENESSERE1.  Applica autonomamente comportamenti che tutelano la salute e la sicurezza personale ed è consapevole del benessere legato alla pratica motoria
2 Riconosce e osserva le regole di base per la prevenzione degli infortuni adottando
comportamenti adeguati in campo motorio e sportivo.  
3. Conosce e adotta comportamenti coerenti con i doveri previsti dai propri ruoli e compiti, stili di vita rispettosi della sostenibilità, della salute e del benessere
10 = conoscenze sicure ed approfondite, applica autonomamente comportamenti che tutelano la salute e la sicurezza
personale ed è consapevole del benessere legato alla pratica motoria  
9/8 = conoscenze sicure, applica comportamenti che tutelano la salute e il benessere personale
7 = conoscenze discrete, guidato, applica i comportamenti essenziali per la salvaguardia della salute personale
6 = conoscenze parziali, comportamenti non sempre corretti
4/5 = conoscenze carenti, frammentarie e inadeguate, comportamento spesso scorretto

I benefici dell’attività fisica sulla salute

DIECIMILA PASSI AL GIORNO

Camminare fa bene: TUTTI I BENEFICI della camminata

Movimento e alimentazione, la ricetta vincente per i giovani

7.680 visualizzazioni•4 feb 2019

Linee guida sull’attività fisica

SALUTE E BENESSERE – SPORT PREZIOSO ALLEATO CONTRO LE MALATTIE

I benefici dell’attività fisica

La colonna vertebrale e la postura corretta

I benefici di una buona postura

Perché stare seduti fa male

Come vivere una vita serena

Che cosa ci mantiene felici e in salute per tutta la vita

Lezione dal più lungo studio sulla felicità

Salute e Benessere Agenda 2030